martedì 19 settembre 2017

Mezza maratona della pace: Lo sport è di tutti con ogni modalità e possibilità


Lo sport è di tutti con ogni modalità e possibilità; questo è anche il messaggio della mezza maratona della pace, sport per abbattere barriere culturali, generazionali e religiose; sport per incontrare persone, culture e mondi, per comprendere e accettare la diversità degli altri; sport per essere più comprensivi e tolleranti e meno accusatori e offensivi; lo sport che ti rimette al mondo in modo diverso, ti fa mettere in gioco; sport senza età e senza esclusioni; sport che favorisce inclusione e integrazione; sport palestra di vita per grandi e piccoli; per raggiungere traguardi, per saltare ostacoli, per concentrarsi sull'obiettivo. Salì sul treni dello Sport che passa e ripassa, se lo per di una volta fai attenzione la volta successiva, sii più attento, più convinto, più deciso.
Il meglio deve ancora venire anche per il grandissimo Luciano, atleta ipovedente, all'esordio nella mezza maratona, tempo reale 02h11' grazie alla sua guida Aurelia, grazie ad Achilles International Rome; together is much better, venite a darci una mano il lunedì e il giovedì al parco degli acquedotti ore 18.30, atleti non vedenti e ipovedenti hanno bisogno di guide per allenarsi e gareggiare, perché questo è lo sport che vogliamo.
Luciano all’esordio ha sperimentato la crisi, voleva ritirarsi ma la brava Aurelia esperta delle lunghissime distanze l’ha convinto a camminare e a riprendere e Luciano ha sperimentato la ripresa dopo la crisi e l’arrivo al traguardo e credete che poi Luciano si sia riposato?
Oggi ho defaticato con Luciano e mi ha raccontato tutto ciò tenendo un ritmo superiore al mio, tanto che le persone che ci vedevano scambiavano lui per la guida e me per un vedente nonostante io avessi gli occhiali da vista, perché Luciano era fresco quasi come una rosa, ma sapete cos’ha fatto Luciano dopo la mezza maratona?
Dopo la mezza maratona Luciano ha fatto due partite di baseball, si perché anche i non vedenti e gli ipovedenti giocano a baseball, e lui oltre a correre grazie alle guide e in particolare grazie ad Aurelia, gioca nella squadra di baseball di Firenze che ieri giocava in trasferta e cioè a Roma e Luciano dopo essere arrivato verso le 11.15 ha iniziato la una delle sue due partite di baseball alle 12.15, sì perché se sei motivato e hai passione la fatica non esiste, si può addomesticare, questo è il fantastico, sorprendente mondo dello sport, chi non lo conosce non sa, fatevelo dire da chi conosce gente che può essere considerata strana attraverso il mondo dello sport.
Lo sport ti rimette al mondo ogni volta in modo diverso, importante è farsi trovare pronti per cavalcare l’onda del cambiamento, lo sport fa sperimentare più consapevolezza delle proprie risorse e dei propri limiti, fa sperimentare autoefficacia, pianificando e raggiungendo obiettivi sempre più sfidanti, fa sperimentare sempre più resilienza superando sempre più momenti e periodo di difficoltà o crisi.
Il meglio deve ancora venire anche per gli ultimi atleti, perché lo sport è di tutti con ogni modalità e possibilità; questo è anche il messaggio della mezza maratona della pace, sport per abbattere barriere culturali, generazionali e religiose; sport per incontrare persone, culture e mondi, per comprendere e accettare la diversità degli altri; sport per essere più comprensivi e tolleranti e meno accusatori e offensivi; lo sport che ti rimette al mondo in modo diverso, ti fa mettere in gioco; sport senza età e senza esclusioni; sport che favorisce inclusione e integrazione; sport palestra di vita per grandi e piccoli; per raggiungere traguardi, per saltare ostacoli, per concentrarsi sull'obiettivo. Sali sul treni dello Sport che passa e ripassa, se lo perdi una volta fai attenzione la volta successiva, sii più attento, più convinto, più deciso.


Posta un commento

Translate