Pagine

martedì 31 luglio 2018

Morena Valdisserra: Mi sono catapultata nel mondo della corsa

Il mio primo trail ho corso senza le scarpe adatte, sono arrivata sul podio

Lo sport permette di mettersi alla prova, di organizzarsi per praticare un’attività sportiva con passione e motivazione, pianificare allenamenti e gare per arrivare pronti e preparati alla partenza, costruire obiettivi e mete difficili, sfidanti ma raggiungibili. Di seguito approfondiamo la conoscenza di Morena attraverso risposte, di un po’ di tempo fa, ad alcune mie domande: Ti sei sentita campionessa nello sport almeno un giorno della tua vita?Mi sento una campionessa quando mi prefiggo un obbiettivo, un’uscita o un tempo da tenere... e riesco a raggiungerlo.”

A volte si incontra uno sport che appassiona, che dà un senso alla vita dell’atleta, che permette di sperimentare sia benessere che performance: Qual è stato il tuo percorso nella pratica sportiva?Ho iniziato a praticare sport a tre anni, sono passata dal nuoto a 12 anni di ginnastica artistica, ho sempre sciato durante l'inverno e solo da 6 mesi a questa parte mi sono catapultata nel mondo della corsa.”

Se si vuole ottenere qualcosa nella vita o nello sport, bisogna crederci, essere motivati, avere una forte passione, impegnarsi con costanza e non trascurare nessun aspetto che potrebbe incrementare sia il benessere che la performance: Quali sono i fattori che contribuiscono al benessere e performance nello sport?I fattori principali che contribuiscono alla performance sono l'allenamento e la costanza... Mi alleno tutti i giorni in palestra dando però importanza al recupero muscolare sopratutto prima di una corsa.Che significato ha per te praticare il tuo sport? Per me significa dimostrare ciò che sono e quello che grazie all'allenamento riesco a fare.

Lo sport permette di fidarsi e affidarsi a qualcuno più esperto, o a un professionista che possa contribuire alla riuscita di una prestazione. Lo sport permette di far parte di un gruppo, squadra, team, per condividere allenamenti, gare, progetti; per condividere fatica, gioie e dolori; per confrontarsi e apprendere dall'esperienza: C’è qualcuno che contribuisce al tuo benessere e performance nello sport?Sono seguita da un istruttore, appartengo ad una squadra di corsa che mi stimola a raggiungere obbiettivi di più importanti.” Cosa pensano i tuoi famigliari ed amici della tua attività sportiva?Il mio ragazzo corre con me, mentre mio papà è un ciclista... Lo sport è sempre stato di casa.”
A volte lo sport permette di fare esperienze uniche, strane e bizzarre; permette di mettersi in gioco per nuove sfide, approfondendo la conoscenza di se stessi e incrementando la consapevolezza delle proprie capacità, possibilità, caratteristiche: Ti va di descrivere un episodio curioso o divertente della tua attività sportiva?Il mio primo trail... Sono arrivata alla partenza senza alcuna idea di cosa fosse un trail, ho corso senza le scarpe adatte, non pensavo nemmeno di arrivare al traguardo... Sono arrivata sul podio.” Cosa hai scoperto del tuo carattere nel praticare sport?Ho scoperto di essere testarda e che se voglio qualcosa lo raggiungo.” Quali sono le capacità, caratteristiche, qualità che ti aiutano nel praticare il tuo sport?La mia costanza, determinazione e capacità di sopportare la fatica.” Sei consapevole delle tue possibilità, capacità, limiti?Ovviamente sì, mi rendo conto delle mie capacità e dei miei limiti confrontandomi con gli altri runners.”

A volte lo sport mette di fronte a scelte da prendere, muri e crisi da attraversare, gestire, affrontare, superare: Quali sono le sensazioni che sperimenti nello sport? Durante i primi km di corsa vorrei mollare ma alla fine sono felice e soddisfatta.” Quali sono le difficoltà, i rischi, a cosa devi fare attenzione nella pratica del tuo sport?Rischi tanti come un suolo irregolare, che peggiora col bagnato, è molto facile scivolare o prendere storte.” Quali sono le condizioni fisiche o ambientali che ti ostacolano nella pratica del tuo sport?Il troppo freddo durante l'inverno e la rottura parziale del legamento crociato anteriore.” Come hai superato eventuali crisi, infortuni, sconfitte, difficoltà?Quando mi sono rotta il crociato e sono dovuta star ferma è stato un incubo...ma piano piano ho ripreso gli allenamenti.” Ritieni utile la figura dello psicologo dello sport? Per quali aspetti ed in quali fasi?Personalmente non ho mai consultato uno psicologo sportivo ma potrebbe essere fondamentale durante preparazioni agonistiche.”

In particolare il trail permette di stare all’aria aperta, di frequentare luoghi speciali dal punto naturalistico e paesaggistico: Quale può essere un messaggio rivolto ai ragazzi per avvicinarsi al tuo sport?Il trail running è uno dei pochi sport dove la sportività e l'amicizia è uno delle fondamenta. È uno sport dove devi arrivare al traguardo solo con le tue forze e capacità e all'arrivo si tifa il primo esattamente come l'ultimo.”

Nella mente degli atleti ci sono tante insicurezze, tanti pensieri, ma anche tanta voglia di far meglio, di alzare l’asticella facendo leva su precedenti esperienze di successo e di riuscita e anche facendo leva su altri che sono riusciti che diventano   modelli di riferimento: Quali sono i prossimi obiettivi, sogni che hai realizzato e da realizzare?Partecipare a trail più lunghi e in un futuro correre gli ultra.” Qual è una tua esperienza che ti dà la convinzione che ce la puoi fare?Tutte le corse che porto a termine mi fanno capire che ho le capacità per farne altre e migliorare.” Quali sono le sensazioni relative a precedenti esperienze di successo?Felicità e soddisfazione.” Hai un modello di riferimento, ti ispiri a qualcuno?Michele Graglia che da modello è diventato un ultratrailer.”

Interessante la storia di Michele Graglia che lascia la vita da modello e si dedica al running, una sua intervista è riportata nel mio libro “Ultramaratoneti e gare estreme”.
 
Interessante anche il libro di Michele Graglia “Ultra: La libertà è oltre il limite.”

Psicologo, Psicoterapeuta
380-4337230 -
21163@tiscali.it
http://www.mjmeditore.it/autori/matteo-simone