lunedì 8 agosto 2022

Anna Arnaudo (10000 metri) convocata agli Europei di atletica 2022, Monaco

 Sogni realizzati: vestire la maglia azzurra 
Matteo Simone 
 

Tra gli atleti convocati agli Europei di Atletica Leggera che andranno in scena a Monaco (Germania) dal 15 al 21 agosto 2022, c’è anche Anna Arnaudo per i 10000 metri. 

La sua prima convocazione in maglia azzurra risale al 1° luglio 2018, ai Campionati Europei di corsa in montagna di Skopje, classificandosi 11^ juniores e contribuendo al primo posto dell'Italia nella gara femminile a squadre. Nel 2019 ha conquistato la medaglia d'oro nella corsa in montagna under 20 a squadre ai mondiali di Villa La Angostura, arrivando al nono posto nella classifica individuale. 

René Cuneaz convocato agli Europei di atletica agosto 2022, Monaco

 Bisogna sempre crederci fino in fondo
Matteo SIMONE
 

Tra i convocati agli Europei di atletica 2022, a Monaco (Germania) dal 15 al 21 agosto vi sono i seguenti maratoneti: Iliass Aouani, René Cuneaz, Daniele D’Onofrio, Stefano La Rosa, Daniele Meucci.

Di seguito, approfondiamo la conoscenza di René Cuneaz attraverso risposte ad alcune mie domande di un po’ di tempo fa.
Ti sei sentito campione nello sport?A mio parere i campioni sono quelli che partecipano a manifestazioni importanti (Olimpiadi, mondiali, ecc.) o che comunque corrono forte (per capirci, correre una maratona sotto le 2h10). Io mi sento un dilettante abbastanza forte.”
Quali fattori contribuiscono al tuo benessere e/o performance?Con la testa che ho, per cercare di migliorare, in questi anni ho speso parecchio tempo in tanti piccoli dettagli. Dai video durante la corsa per migliorare l’efficienza tecnica all’alimentazione per eliminare i dolori alla pancia e al fegato durante le corse prolungate. Questi sono i fattori che ho curato maggiormente.”

domenica 7 agosto 2022

Elena Vallortigara convocata agli Europei di atletica agosto 2022, Monaco

 Sogno realizzato saltare più di due metri e vivere l’atletica internazionale 
Matteo Simone 
 
Foto di Fidal/Colombo

Gli Europei di atletica andranno in scena a Monaco (Germania) dal 15 al 21 agosto 2022.  

Tra gli atleti convocati: salto in alto femminile, Elena Vallortigara che ha ottenuto la medaglia di bronzo ai recenti Mondiali. 
Elena Vallortigara (C.S. Carabinieri) è seconda italiana di sempre con il salto di 2,02 al meeting di Londra nel 2018, dietro ad Antonietta Di Martino che ha saltato 2,04 il 9 febbraio 2011. 
Di seguito, approfondiamo la conoscenza di Elena attraverso risposte ad alcune domande di un po’ di tempo fa. 
Quando ti sei sentita campionessa nello sport?Con la consapevolezza di ora direi già con le prime medaglie giovanili, il primo bronzo ai mondiali nel 2007. Credo di essermi sentita veramente campionessa quando sono riuscita a percepire i miei risultati come frutto del duro lavoro, dell’impegno e della determinazione. I primi anni tutto è arrivato in modo molto facile, quasi esclusivamente frutto del talento e dell’amore per la sfida. Poi quando si sono presentate difficoltà una dietro l’altra ho dovuto capire, imparare, diventare più consapevole di ciò che facevo e perché. Probabilmente con i risultati del 2018 ho iniziato a sentirmi del tutto ‘campionessa”.  

Alessandra Ciuffa 1^ Donna categoria M3 al Bracciano Triathlon Sprint

 Ho portato a casa la felicità di aver realizzato un sogno 
Matteo SIMONE 
 

Il 31 luglio 2022 ha avuto luogo a Bracciano (RM) la gara di Triathlon Sprint e tra le donne la vincitrice è stata Alessia Righetti (T.D. Rimini) che ha concluso le tre discipline sportive in 1h07’04”89 (nuoto 12’37”, bici 33’56” e corsa 20’31”), precedendo Maria Casciotti S4 (Cesena Triathlon) 1h08’48”88 (13’53”, 34’30”, 20’24”) e Francesca Romana Neri S3 (Ironteam Italia A.S.) 1h11’35” (13’22”, 35’22”, 22’49”).  

Per quanto riguarda la categoria M3, la vincitrice è stata Alessandra Ciuffa (Saroli Triathlon) con il crono di 1h31’01”72 (nuoto 25’01”, bici 41’48” e corsa 24’12”) precedendo Federica Romana (Lucca Triathlon ASD) 1h32’20”73 (22’51”, 44’11”, 25’17”) e Maria Rita Caponi (Castelli Romani TRI) 1h35’36”43 (20’41, 46’02”, 28’52”). 

Di seguito, approfondiamo la conoscenza di Alessandra Ciuffa, attraverso risposte ad alcune mie domande.  

sabato 6 agosto 2022

Isabella Romanas, triathlon: Volevo un ritorno vincente post Covid

 A settembre faccio il 70.3 di Cervia, obiettivo principale 
Matteo SIMONE  

Isabella aveva un conto in sospeso con il 70.3 dal 2019, quando aveva espresso il desiderio di partecipare a un 70.3 l’anno successivo, rispondendo alla mia domanda:
Prossimi obiettivi e sogni da realizzare? Il prossimo obiettivo è un triathlon olimpico in Thailandia, dove andrò con il mio allenatore di nuoto, Marco Marchese e tutto il gruppo di Triathlon Travel. Già questo è un sogno che realizzo, la mia ambizione è terminare la gara nel migliore dei modi visto che è la prima volta che affronto una distanza così lunga, sarà propedeutica per capire se l'anno prossimo sarò in grado di affrontare gare di più lunga distanza, in particolare un mezzo Ironman 70.3, mio vero obiettivo per la triplice disciplina.” 

 

giovedì 4 agosto 2022

Valentina Michielli vince l’Ultra Tour des 4 Massifs Xtrem (FRA) 174km

 Ho scoperto che la corsa è ciò che amo di più in tutta la mia vita
Matteo Simone
Psicologo, psicoterapeuta
 

Dal 22 al 24 2022, si è svolto l’Ultra Tour des 4 Massifs (UT4M) Xtrem (FRA) di 174km vinta da Alexandre BOUCHEIX in 28h28’56”, precedendo Nicolas PRIN 29h56’13” e Steeve DOBERT 32h24’51”.

Tra le donne la vincitrice è stata Valentina Michielli (WLF Team Sport ASD) che ha concluso la gara in 33h23’59”, classificandosi al 6° posto della classifica generale.
Di seguito approfondiamo la conoscenza di Valentina, attraverso risposte ad alcune mie domande di alcuni anni fa.
Qual è stato il tuo percorso per diventare atleta? La corsa per me è nata per caso o meglio diciamo proprio dalla paura di non farcela. Dal non riuscire e insicurezze è nata una sfida personale. In sostanza ho iniziato, appunto, a correre pochi chilometri, avevo il ricordo da bimba ai giochi della gioventù di arrivare sempre ultima. Sono partita dalla paura di non farcela, in età tardiva poco dopo i 20 anni, appena sposata, a passo lento pochi chilometri, poi ogni giorno aggiungevo degli altri finché mi sono resa conto che non mi pesavano e riuscivo a fare sempre di più, oltretutto mi rilassavano un casino.

Jacopo Di Venanzio, atletica: La mia specialità sono gli 800 metri

 La mia gara preferita sono i 1000 metri
Matteo Simone
Psicologo, psicoterapeuta 

Il 2022 sembra essere un grande anno performante in atletica per Jacopo di Venanzio (ASD Atletica La Sbarra), soprattutto per quanto riguarda la velocità e il mezzofondo.

Di seguito i suoi Personal Best, tutti ottenuti nel 2022.
Latina 27 febbraio: 200m 26”76, 600m  1’34”51;
Colleferro 26 marzo: 300m 41”23           :          
Lanuvio 10 aprile: 500m 1’13”80;
Napoli 23 aprile: 100m 12”76;
Roma 25 aprile: 1000m 2’46”86;                      
Roma 7 maggio: 1500m 4’26”21;                       
Rieti 22 maggio: 800m 2’04”83;
Colleferro 4 giugno: 400m 55”65.                      
Di seguito, approfondiamo la conoscenza di Jacopo attraverso risposte ad alcune mie domande.
Quando ti sei sentito campione nello sport? Campione mai, ho vinto solo, da quando faccio atletica a livello master, qualche campionato regionale.

Translate